Home » LIBRI PRESENTATI

LIBRI PRESENTATI


 - Associazione Marino Savini
             


                  "I LIBRI A PALAZZO GIORDANI"


 

IL SE’ SPEZZATO

PSICOLOGIA DELLA LESIONE SPINALE TRAUMATICA


di Gioia Gorla

(Edizioni MA.GI. Roma)

CIOVEDIì 27 MAGGIO 2010 ORE 17,30
SALA BORRI PROVONCIA DI PARMA
VIA MARTIRI DELLA LIBERTA' 15 PARMA

" Fu un attimo e la mia vita si ruppe come un pezzo di vetro su di un sasso".

Questo libro è la prima pubblicazione organica in Italia su un dramma incommensurabile, la lesione spinale traumatica. I contenuti e le analisi che li presentano sono il risultato di una approfondita riflessione professionale e scientifica maturata durante l’esperienza lavorativa e di studio dell’autrice Gioia Gorla, psicologa e psicoterapeuta. La sua formazione in ambienti specializzati e innovativi come la prima Unità Spinale di Firenze, è non solo un valore tecnico ma anche una qualità di intraprendenza culturale essenziale per la ricerca di motivazioni per rendere più sostenibile la salute umana.

L’Associazione Marino Savini intende con questo incontro proporre un’occasione di approfondimento tra professionisti dedicati a rimediare il più possibile i gravissimi danni causati dalla lesione spinale traumatica, ragionando con l’autrice sui determinanti significati delle reazioni e degli stati psicologici delle persone traumatizzate.

 

Presenta:
Rocco Caccavari, Presidente Associazione Marino Savini

 

Dialogano con l’Autrice:
Francesco Ferraro, Direttore Unità Complessa Rieducazione neuromotoria
Azienda Ospedaliera di Mantova
Michele Rossi, Responsabile Riabilitazione neuromotoria
Istituto Don Gnocchi di Parma
Davide Rossi, Responsabile Servizio inserimento mirato
SILD Provincia di Parma
Giovanni Andreetti, Presidente del Comitato Italiano Paraolimpionico
Provinciale DI PARMA 
Intervengono:

Walter Antonini , Norberto De Angelis 


 

Giovedì 12 novembre 2009 ore 17,30

'Associazione Marino Savini presenta

“Il tunnel”

di Diamila Fordiani

(Edizioni Mamma)

La depressione, raccontata in questo libro in prima persona, diventa via via esperienza di vita al punto che l'impegno della protagonista è tutto diretto ad affrontare il suo “male oscuro”.

L'alternanza per un certo tempo di remissioni ed acuzie affatica sino quasi alla rinuncia, ma la

coralità delle presenze tecniche e fortemente affettive aiuta la protagonista a raggiungere un comportamento terapeutico, cioè la coscienza di malattia e quindi della vitale necessità di affrontarla.

La protagonista vuole essere testimone di una condizione di malattia molto presente nella società attuale, con la volontà di non rinunciare al richiamo della vita stessa.

Presenta:

Rocco Caccavari

Presidente Associazione Marino Savini

Conduce:

Maria Cristina Cimicchi

Vice presidente Associazione Marino Savini


 Dialogano con l'autrice:


Giovanni Braidi

Psicologo Psicoterapeuta


 Carlo Marchesi

Professore Associato di Psichiatria

Dipartimento di Neuroscienze Università di Parma


 Intervengono:

Valeria Massari

Danilo R.


--------------------------------------------------------------------
 

Giovedì 12 novembre 2009 ore 17,30


l'Associazione Marino Savini presenta


“Il tunnel”

di Diamila Fordiani


(Edizioni Mamma)


La depressione, raccontata in questo libro in prima persona, diventa via via esperienza di vita al punto che l'impegno della protagonista è tutto diretto ad affrontare il suo “male oscuro”.

L'alternanza per un certo tempo di remissioni ed acuzie affatica sino quasi alla rinuncia, ma la

coralità delle presenze tecniche e fortemente affettive aiuta la protagonista a raggiungere un comportamento terapeutico, cioè la coscienza di malattia e quindi della vitale necessità di affrontarla.

La protagonista vuole essere testimone di una condizione di malattia molto presente nella società attuale, con la volontà di non rinunciare al richiamo della vita stessa.



Presenta:

Rocco Caccavari

Presidente Associazione Marino Savini


Conduce:


Maria Cristina Cimicchi

Vice presidente Associazione Marino Savini


Dialogano con l'autrice:


Giovanni Braidi

Psicologo Psicoterapeuta


Carlo Marchesi

Professore Associato di Psichiatria

Dipartimento di Neuroscienze Università di Parma


Intervengono:

Valeria Massari

Danilo R.


 

Giovedì 24 settembre 2009 ore 17,30


GUIDA ALLA MEDICINA DI GRUPPO


di Bruno Agnetti Maria Cristina Antonioni

Alessamdro Chiari Davide Dazzi Lorella Marinucci Mario Savi


(Edizioni Panorama Sanità)


Il testo rappresenta una raccolta di pensieri e riflessioni riguardo l'esperienza accumulata negli anni nel campo dell'associazionismo medicco territoriale e in particolare si desidera raccontare l'evoluzione culturale ed operativa che alcune organizzazioni dette “Medicina di Gruppo” hanno conseguito a partire dalla metà degli anni 90 fino ad arrivare ai nostri giorni..

L'Associazione Marino Savini con questa presentazione intende porre in discussione e a confronto le opinioni sulla materia che fanno capo a professionisti responsabili a titolo diverso.


Modera l'incontro


Roccco Caccavari

Presidente Associazione Marino Savini


Introduce


Bruno Agnetti

Segretario regiona Sindacato Medici Italiani (SMI)


Dialogano con gli autori


Tiberio D'Aloia

Presidente dell'Ordine dei Medici di Parma


Massimo Fabi

Direttore Geenerale AUSL di Parma


Fabio Suzzi

Medico di Medicina generale di Imola


Interviene


Adriana Gelmini

Presidente regionale Tribunale del Malato


Sala Borri

Provincia di Parma

Viale Martiri della Libertà 15


__________________________________________
 

Giovedì 11 giugno 2009 ore 17

l'Associazione Marino Saxini

presenta il libro

Devianza e antisocialità

di Sergio Dazzi e Fabio Madeddu

(Raffaello Cortina Editore)


 Quali sono gli itinerari psicologici, ambientali, biologici

che conducono a comportamenti devianti e antisociali?

E possibile un intervento e su quali basi? Partendo da queste domande,

gli autori trattano una delle aree più complesse della clinica.

Seguendo le moderne teorie della psicopatologia evolutiva,

si sottolinea il concetto di fattori di rischio e fattori protettivi,

analizzando temi clinici e sociali di particolare rilevanza:

la scuola e il bullismo, l'area giuridica, le sostanze d'abuso,

le indicazioni al trattamento.
 

Modera l'incontro

Rocco Caccavari Presidente Associazione Marino Savini


 Introduce

Don Gino Rigoldi Fondatore di Comunità Nuova

Cappellano Istituto Penale per minorenni “Beccaria” di Milano

Dialogano con gli autori

Alessandro Bosi

Professore di Sociologia Generale Università di Parma

Giovanni Cavatorta e Ilaria De Amicis

Servizi di Psicologia e Psicoterapia Dipendenze Patologiche AUSL
 di Parma

Maria Coffrini e Ignazio Morreale

Servizi Unità di Strada ed Equipe Carcere Dipendenze Patologiche AUSL di Parma

Franco Giubilini

Direttore Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche AUSL di Parma


Segio Dazzi,psichiatra ,è professore di Psicologia Clinica all' Università di Milano.Bicocca..
Insegna anche negli Stati Uniti.

Fabio Madeddu,psichiatra e psicologo anaalista (Centro Italiano di Psicologia) è docente di Psocologia Clinica all'Università di Milano-Bicocca.


  Saka Borri
Palazzo Giordani
PROVINCIA DI PARMA
Via Martiri della Libertà 15


---------------------------------------

 Giovedì 14 maggio 2009 ore 17,30

 L'Associazione Marino Savini presenta:

 I GRUPPI NEI DISTURBI ALIMENTARI

a cura di Anna Maria Cibin

(Franco Angeli Editore)

 In questi ultimi anni i disturbi del comportamento alimentare(DCA), patologie complesse caratterizzate da sofferenza psichica e fisica, si sono imposti alla attenzione degli psicoterapeuti che operano sia nel privato che nei servizi pubblici. Spesso infatti questi disturbi comportano gravi alterazioni dell' integrazione biopsico- sociale e per questo le principali linee guida hanno delineato le caratteristiche delle equipe specialistiche e hanno definito la necessità di mettere in campo approcci integrati multidisciplinari.
Il volume descrive il lavoro clinico e di rete attuato da una  equipe impegnata da tempo nell'ambito dei disturbi alimentari e che propone il gruppo come valida risorsa per economicità ed efficacia d' intervento.
Anna Maria Gibin, psicologa e psicoterapeuta individuale e gruppoanalista, full member Group Analityc Society di Londra,membro dell'Istituto di Gruppoanalisi di Bologna, è responsabile P.P.I.D.C.A.dell'Azienda Usl di Parma. 

Modera l'incontro

Rocco Caccavari

Presidente Associazione Marino Savini

 

Introduce

Massimo Fabi

Direttore Generale Azienda USL di Parma

 Dialogano con l'autrice:

LEONE ARSENIO

Responsabile Malattie del Ricambio e Diabetologia Azienda U.O. di Parma

 MARISTELLA MIGLIOLI

Psichiatra e Psicoterapeuta Dipendenze Patologiche Azienda USL

 

EMILIANA E LAURA

Associazione “Sulle ali delle menti” di Parma

 LUCIANO TONA

CHEF Direttore didattico Scuola Internazionale di Cucina Italiana ALMA  di  Colorno

 

SALA BORRI

PROVINCIA Di  PARMA

_______________________________________
 


 


Giovedì 23 aprile 2009
ore 18.00
 L'Associazione Marino Savini

in collaborazione con Provincia di Parma e Azienda USL di Parma

presenta:

Alcol e alcolismo in Emilia-Romagna

(Ed. CLUEB Bologna)

di Raimondo Maria Pavarin e Antonio Mosti
Il libro porta i dati di una ricerca sulla prevalenza dei soggetti con problemi alcol-correlati nelle province dell'Emilia-Romagna. I dati raccolti evidenziano una diffusione elevata del fenomeno che in larga parte non emerge nel contesto sociale e dimostrano differenze tra il nord e il sud della regione, tra non residenti e residenti, tra le diverse etnie, tra uomini e donne e tra le fasce d'età..

Tali diversità riflettono aspetti specifici di un problema complesso e in continua evoluzione.

Ad esempio le modificazioni in atto nell'uso di alcol da parte delle donne vanno interpretate in modo non disgiunto dal cambiamento degli stili di consumo in genere ,oltre che dall'allentarsi delle reti tradizionali di controllo sulle giovani generazioni, e da tutto quello che riguarda i processi di emancipazione e la messa in discussione dei ruoli all'interno della famiglia e al lavoro.

Modera l'incontro

Rocco Caccavari

Presidente Associazione Marino Savini

Dialogano con gli autori:
Maria Antonioni

Direttore SERT di Parma

Lorena Carpi

Presidente regionale ARCAT Emilia-Romagna

Loreno L.

Alcolisti Anonimi


Giovanni Greco

Vice Presidente Società Italiana di Alcologia (SIA) 

-------------------------------------------------------

GIOVEDI' 20 MAGGIO 2008 ORE 18


SALA BORRI

VIA MARTIRI DELLA LIBERTA' 15

PROVINCIA DI PARMA


L'ASSOCIAZIONE MARINO SAVINI PRESENTA



FRANCESCO ROVETTO


“PANICO. ORIGINI,DINAMICHE,TERAPIE”

(Mc.Graw-Hill: aggiornamento)


L'attacco di panico trascina la persona che suda trema soffoca nella dolorosa percezione di una fine irreparabile.


L'attacco di panico inoltre  è un sintomo molto diffuso nell'era moderna durante la quale il singolo e la collettività sottoposti a stress epocali come il terrorismo e le calamità della natura offesa avvertono l'ìimmanenza di paure incontrollabili che fanno aumentare il numero dei sofferenti.

Il panico colpisce improvviso e dirompente:il corpo sfugge al controllo delle funzioni orientative,crolla l'equilibrio razionale,scoppiano la “fane d'aria” e la disperata ricerca di un soccorso.

Il panico insinua terrore e una sensazione angosciante di inevitabile catastrofe che spingono fino .al timore della follia e della morte.

Di panico non si muore ma ci si sente morire e la persona in preda al panico resta in balìa del suo terrore per i minuti che sembra un tempo infinito di sofferenza insopportsbile.Ma di panico si può guarire affidando la cura e la volontà di curarsi a professionisti e gruppi di sostegno responsabili e comptrenti.


Dialogano con l'aurore:


Catia Boni

Sociologa


Giuseppe Costa

Lega Italiana disturbi attacchi di panico (LIDAP)


Valerio Varesi

Scrittore e giornalista



Modera l'incontro

Rocco Caccavari

Presidenye Associazione Marino Savini


Letture

Valentina Barbarini

Lenz Rifrazionie

-----------------

 


 


 

GIOVEDI' 28 FEBBRAIO 2008

ORE 18


SALA BORRI

VIA MARTIRI DELLA LIBERTA' 15

PROVINCIA DI PARMA


L'Associazione Marino Savivi

presenta::


RICCARDO DALLE LUCHE – SIMONE BERTACCA


L'AMBIVALENZA E L'AMBIGUITA' NELLE ROTTURE AFFETTIVE

(Franco Angeli)


A utti può accadere di vivere l'esperienza della fine di un amore, ma anche la delusione di una passione politica,lo smarrimento di una crisi religiosa, lo sfaldamento di una amicizia o di un rapporto intenso di lavoro o di un ruolo famigliare.Ma perchè alcune separazioni sono più traumatiche di altre?Perchè a volte giungomo impreviste,generando comportamenti contraddittori e catastrofiche crisi di identità?

Attraverso il confronto continuo con casi clinici concreti gli autori collocano al centro della loro analisi l'ambivalenza affettiva e la sua variante“fredda”,l'ambiguità,individuandone i modelli esplicativi e definendo i fondamenti per gli interventi psicoterapeutici più corretti ed efficaci.

Il volume rappresenta uno strumento di lavoro molto stimolante per quanti studiano il complesso mondo delle relazioni.


Dialogano con gli autori:



Prof. Laura Fruggeri

Preside della Facoltà di Psicologia dell'Università di Parma

Psicoterapeuta


Avv.Raimonda Pesci Ferrari

Avvocato di famiflia


Don Luciano Scaccaglia

Teologo


Modera l'incontro

 

Rocco Caccavari

Giovedì 8 novembre 200

Presidenye Associazione Marino Savini

----------------

 

GIOVEDI' 17 GENNAIO 2008

ORE 18


SALA BORRI

VIA MARTIRI DELLA LIBERTA' 15

PROVINCIA DI PARMA



L'Associazione Marino Savivi

presenta:


Giovanni Braidi Giorgio Cavicchioli


CONOSCERE E CONDURRE I GRUPPI DI LAVORO

(Franco Angeli)


Centralità della persona” “relazione di aiuto” e gruppo di lavoro” sono tre dei concetti fondamentali che emergono quando si parla di Servizi alla persona: a partire da essi si snoda la riflessione di questo testo che trovano nel tema della supervisione e in quello del lavoro di gruppo il proprio filo conduttore..

L'intenzione che muove gli autori è contribuire all'evoluzione e alla diffusione dell'intervento di supervisione nei Servi alla persona,inteso non solo come forma di “manutenzione” degli operatori sociosanitari ed educativi,ma anche come importante strumento di preevenzione del byrn.out e di miglioramento della qualità dei Servizi.

Differenti sono gli approcci e le metodologie qui raccontate:si evidenzia così la necessaria connessione tra il livello esperienziale e quello teorico-concettuale del lavoro nell'ambito relazionale, anche quando sono gli operatori stessi, ed i loro gruppi, nella posizione-spesso scomoda- di ricevere aiuto.

Il volume si rivolge quindi non solo agli operatori che lavorano con i gruppi ( psicologi,psichiatri,medici,consulenti,formatori e supervisori ) ma anche a quelli che operano nei gruppi ( educatori,animatori,operatori socio-assistenziali,infermieri e in genere operatori della relazione di aiuto), proponendosi come strumento di lavoro e spunto di riflessione.


Dialogano con gli autori:


Dr.ssa Beatrice Baraldi

Formatrice in ambito scolastico e penitenziario


Prof.Umberto Nizzoli

Responsabile Programma Salute Mentale e Dipendenze Patoliche di Reggio Emilia


Interviene:

Tiziana Mozzoni

Assessore Politiche Sociali e Sanità Provincia di Parma


Modera l'incontro

Rocco Caccavari

Presidenye Associazione Marino Savini

----------------------------

Gioved' 8 novembre 2008

Leone Arswnio

"Alinentazione clima e evoluzione dell'uomo"

Dialoganon l'autore

Prof.Andrea Strata
Prof.Loris Borghi

Modera l'incontro

Rocco Caccavari

Presidenye Associazione Marino Savini

 

 


 


 


 


 


 

 

 




 

scansione 006 scansione 006 [885 Kb]

 - Associazione Marino Savini
INCONTRO DIBATTITO

NARTEDI' 31 MARZO 2009 ORE 17,30
SALA CONVEGNI ORDINE DEI MEDICI
VIA PO 134 PARMA

 

MODERA L'INCONTRO

ROCCO CACCAVARI

PRESIDENTE DELL'ASSOCIAZIONE MARINO SAVINI


INTERVENGONO:


ANTONIO BONETTI

PROFESSORE ASSOCIATO DI MEDIVINA INTERNA

UNIVERSITA' DI PARMA


CATIA BONI

SOCIOLOGA


ALESSANDRA BAGNARA

PRESIDENTE NAZZIONALE

ASSOCIAZIONE DONNE IN RETE CONTRO LA VIOLENZA-( D.i.Re)

COMMISSARIO CAPO POLIZIA URBANA DI RAVENNA


DAVIDE D'ANDREA

QUESTURA DI PARMA


FRANCESCO GIGLIOTTI

MAGISTRATO


DON ROBERTO TAGLIAFERRI

TEOLOGO